NEWS

Biasini Salotti > News > Divani in pelle Brescia e Bergamo
Il divano in pelle è da sempre un arredo molto apprezzato e desiderato.
La moda cambia le forme e i colori, ma la sua funzionalità  ed estetica rimane immutata nel tempo.
Per acquistare un buon divano in pelle bisogna apprezzare le caratteristiche della pelle che lo rende un prodotto unico.
La pelle che viene lavorata, tagliata e cucita per comporre un divano lo renderà unico non sarà mai uguale a un altro divano.
Da un rotolo di tessuto si possono ricavare molti divani, tutti uguali ma per produrre un divano in pelle di media dimensione servono circa 4/5 pelli intere, quindi due divani non potranno mai essere uguali.
La pelle è un rivestimento naturale che deriva dal pellame degli animali.
La sua conformazione superficiale dipende prima di tutto dal tipo di animale e dell’habitat in cui ha vissuto, influenzando così l’estetica finale della pelle da lui ricavata.
Il divano in pelle più viene utilizzato e più subirà trasformazioni: la lucidità  maggiore nella seduta, l’ammorbidirsi della pelle dello schienale ecc.. questi sono aspetti naturali e immutabili per un divano in pelle e vanno presi in considerazione al momento dell’acquisto.
Non tutte le pelli utilizzate per produrre i divani sono uguali, infatti possono cambiare gli spessori, la qualità  della materia prima, la lavorazione, i colori e i trattamenti utilizzati per le finiture.
Le pelli più utilizzate sono:
– Pelle fiore o mezzo fiore, qualità  molto pregiata che comprende lo strato esterno della pelle, dove sono visibili i pori della pelle dell’animale, una pelle molto resistente e morbida fatta per durare nel tempo.
La pelle primo fiore è sempre accompagnata da un certificato di garanzia che ne certifica la qualità.
– Pelle a grana naturale o stampata ( definita pelle corretta) in questo caso le stampe posso essere più o meno profonde, un disegno definito stampa a dollari o Madras.
La pelle stampata risulta a vista più uniforme in quanto durante il processo di pressatura tutta la superficie  della pelle viene compressa, creando così un risultato senza difetti.
Per commercializzare una pelle a grana naturale vengono selezionate le pelli migliori, ma non per questo prive di difetti, può esserci un imperfezione o una cicatrice dovuta magari a una puntura d’insetto avvenuta quando l’animale era in vita.
– Pelle Nabuk
Un tipo di pelle dove viene mantenuta anche la prima parte del pelo dell’animale opportunamente rasata.
Una pelle morbida e molto pregiata, ma molto delicata.
Alcuni divani rivestiti con questo pellame subiscono speciali trattamenti che ne proteggono la superficie.
– Pelle crosta è la parte inferiore della pelle, quella che sta nella parte interna del derma, sicuramente meno pregiata rispetto al primo fiore.
– Pelle rigenerata è un tipo di rivestimento composto da un mix di pelle di scarto ( circa 80%) e di altri composti misti.
La durata è simile a quella di una finta pelle che invecchiando si deteriora.
Un divano in pelle di buona qualità è fatto per durate nel tempo, anche da sgualcito acquisterà fascino e valore.
I colori più indicati sono quelli naturali dai toni chiari alle tinte calde.
Dalle osservazioni sulla natura della pelle, e con  il passare del tempo il divano potrà subire delle lievi modifiche e per questo motivo è importante sapere come effettuare una buona manutenzione periodica.
È consigliabile posizionare il divano non troppo vicino a fonti di calore, ne a diretto contatto con la luce solare, la pelle si essicherebbe troppo rovinandosi.
La manutenzione ordinaria può essere fatta con un normale panno umido, e ogni tanto per mantenere la pelle morbida utilizzare appositi prodotti che si basano sulla formula 3 in 1, che consentono con un unica applicazione di detergere, idratare e proteggere la pelle del divano lasciando un invisibile film protettivo

Divani in pelle Brescia e Bergamo

Il divano in pelle è da sempre un arredo molto apprezzato e desiderato.
La moda cambia le forme e i colori, ma la sua funzionalità  ed estetica rimane immutata nel tempo.
Per acquistare un buon divano in pelle bisogna apprezzare le caratteristiche della pelle che lo rende un prodotto unico.
La pelle che viene lavorata, tagliata e cucita per comporre un divano lo renderà unico non sarà mai uguale a un altro divano.
Da un rotolo di tessuto si possono ricavare molti divani, tutti uguali ma per produrre un divano in pelle di media dimensione servono circa 4/5 pelli intere, quindi due divani non potranno mai essere uguali.
La pelle è un rivestimento naturale che deriva dal pellame degli animali.
La sua conformazione superficiale dipende prima di tutto dal tipo di animale e dell’habitat in cui ha vissuto, influenzando così l’estetica finale della pelle da lui ricavata.
Il divano in pelle più viene utilizzato e più subirà trasformazioni: la lucidità  maggiore nella seduta, l’ammorbidirsi della pelle dello schienale ecc.. questi sono aspetti naturali e immutabili per un divano in pelle e vanno presi in considerazione al momento dell’acquisto.
Non tutte le pelli utilizzate per produrre i divani sono uguali, infatti possono cambiare gli spessori, la qualità  della materia prima, la lavorazione, i colori e i trattamenti utilizzati per le finiture.
Le pelli più utilizzate sono:
– Pelle fiore o mezzo fiore, qualità  molto pregiata che comprende lo strato esterno della pelle, dove sono visibili i pori della pelle dell’animale, una pelle molto resistente e morbida fatta per durare nel tempo.
La pelle primo fiore è sempre accompagnata da un certificato di garanzia che ne certifica la qualità.
– Pelle a grana naturale o stampata ( definita pelle corretta) in questo caso le stampe posso essere più o meno profonde, un disegno definito stampa a dollari o Madras.
La pelle stampata risulta a vista più uniforme in quanto durante il processo di pressatura tutta la superficie  della pelle viene compressa, creando così un risultato senza difetti.
Per commercializzare una pelle a grana naturale vengono selezionate le pelli migliori, ma non per questo prive di difetti, può esserci un imperfezione o una cicatrice dovuta magari a una puntura d’insetto avvenuta quando l’animale era in vita.
– Pelle Nabuk
Un tipo di pelle dove viene mantenuta anche la prima parte del pelo dell’animale opportunamente rasata.
Una pelle morbida e molto pregiata, ma molto delicata.
Alcuni divani rivestiti con questo pellame subiscono speciali trattamenti che ne proteggono la superficie.
– Pelle crosta è la parte inferiore della pelle, quella che sta nella parte interna del derma, sicuramente meno pregiata rispetto al primo fiore.
– Pelle rigenerata è un tipo di rivestimento composto da un mix di pelle di scarto ( circa 80%) e di altri composti misti.
La durata è simile a quella di una finta pelle che invecchiando si deteriora.
Un divano in pelle di buona qualità è fatto per durate nel tempo, anche da sgualcito acquisterà fascino e valore.
I colori più indicati sono quelli naturali dai toni chiari alle tinte calde.
Dalle osservazioni sulla natura della pelle, e con  il passare del tempo il divano potrà subire delle lievi modifiche e per questo motivo è importante sapere come effettuare una buona manutenzione periodica.
È consigliabile posizionare il divano non troppo vicino a fonti di calore, ne a diretto contatto con la luce solare, la pelle si essicherebbe troppo rovinandosi.
La manutenzione ordinaria può essere fatta con un normale panno umido, e ogni tanto per mantenere la pelle morbida utilizzare appositi prodotti che si basano sulla formula 3 in 1, che consentono con un unica applicazione di detergere, idratare e proteggere la pelle del divano lasciando un invisibile film protettivo

Richiedi Informazioni